UN'IMPRESA DI DESIGN
TRA ARTE E SPORT

sfoglia il company profile

Se consideriamo la storia del passato prossimo, dell’ultimo quarto di secolo, balzano agli occhi straordinarie trasformazioni che hanno cambiato il modo di vivere, di produrre e di pensare, in Italia come in tutto il mondo. Euromobil è cresciuta in questo scenario in rapido e continuo mutamento, sviluppandosi gradualmente, rivelando capacità di prevedere i cambiamenti e di raggiungere gli obiettivi prefissati. Fondata nel 1972, quella di Euromobil è una “case history” nel campo dell'arredamento per la casa e l'ufficio, esemplare anche nel contesto dell’imprenditoria veneta, che pure non manca di modelli industriali di spicco.

È infatti la storia di un’azienda che, partita da una dimensione e da una mentalità artigianale, dalla seconda metà degli anni ottanta, attraverso l’accortezza delle scelte adottate dalla proprietà, i Fratelli Antonio, Fiorenzo, Gaspare e Giancarlo Lucchetta, si è profondamente trasformata, crescendo fino a diventare uno dei più importanti gruppi industriali nel difficile mercato dell’arredamento modificando il concetto stesso di mobilificio facendolo diventare un vero e proprio centro di progettazione e di consulenza per l’arredamento per la casa e per l'ufficio, con produzione di cucine personalizzate in tempi assolutamente determinati. Tra gli obiettivi che possiamo dire siano stati raggiunti, il primo posto spetta all’ottimizzazione del prodotto industriale d’arredamento, che consente di conseguire il più equilibrato rapporto qualità/prezzo.

Fondato nel 1972, quella del Gruppo Euromobil è una “case history” nel campo dell'arredamento per la casa e l'ufficio, esemplare anche nel contesto dell’imprenditoria veneta, che pure non manca di modelli industriali di spicco.

Subito dopo viene la creazione di un servizio di standard elevato, poiché l’efficienza e la rapidità del servizio sono requisiti tra i più apprezzati dai clienti. Può comunque dire di aver consolidato un’immagine riconoscibile, in grado di comunicare al grande pubblico i valori racchiusi nelle sue proposte. Il significato di una presenza globale sul mercato, anche in considerazione dei vantaggi concreti che una proposta a tutto campo avrebbe procurato ai partners commerciali, ha spinto Euromobil ad ampliare la sua offerta. Alle cucine si sono così affiancati i mobili componibili, prodotti dalla consociata Zalf fin dal 1974, e gli imbottiti, con il nuovo ingresso di Désirée nel 1995.

Si è formato in questo modo il Gruppo Euromobil, che ha iniziato a muoversi con maggior ampiezza di prospettive e maggior capacità di penetrazione. Ogni azienda ha conservato la propria fisionomia e il proprio know-how specifico, ma tra esse si è sviluppato un trasferimento di esperienze sia sul terreno tecnologico sia su quello delle modalità di gestione e di distribuzione del prodotto. E soprattutto le aziende si sono coordinate nell’offrire soluzioni d’arredo coerenti, rispondenti ad una stessa filosofia produttiva, caratterizzata da componibilità, da qualità concreta, dal gusto elegante ed evoluto ed insieme sobrio ed essenziale, rivolte alla stessa ampia fascia di consumatori.

Territorio e tradizione

Il paesaggio è ampio con strade strette, campagne che si perdono tra distese di verde e improvvise scritte che richiamano alle aziende, numerose, che nel corso degli anni sono nate con un ritmo sempre più veloce. Siamo nel Veneto più industrializzato, dove le generazioni hanno vissuto in maniera adulta i cambiamenti e si sono passate il testimone, trasformando la capacità manuale e la forza artigiana in una forma di gestione che cerca di essere sempre più manageriale.

Siamo nella provincia di Treviso, dove accanto a una miriade di aziende di piccole dimensioni si sono aggiunte imprese medio-grandi creando un distretto variegato e multiforme. Qui uno dei protagonisti è il mobile, in tutte le sue sfaccettature. Nei nostri tempi, quando si parla di “mobile veneto”, ci si riferisce ormai a una griffe consolidata a livello nazionale e internazionale.

Alcuni studiosi del costume italiano sostengono che il Veneto, e il trevigiano in particolare, rappresenti anche in questo secolo il cuore della piccola e media impresa italiana, l’ossatura reale e duratura di una realtà imprenditoriale che sembra ancora non avere uguali in altre parti d’Italia. In questa zona la storia delle imprese si interseca con quella di numerose famiglie, fondatrici e ispiratrici di tanti “percorsi imprenditoriali” che costituiscono un esempio per tutto il resto d’Italia.

Tra le numerose storie che caratterizzano il mondo imprenditoriale di questa zona, le vicende che segnano il percorso umano e imprenditoriale che ha portato il Gruppo Euromobil ad essere uno dei leader europei nel settore del mobile è molto affascinante. L'azienda infatti rappresenta un importante case study e costituisce un modello positivo di crescita aziendale che, partendo dalla creazione di una piccola impresa familiare, si sviluppa intorno ai propri punti di forza, artigianali, tecnici e morali, fino a diventare un grande e prospero gruppo industriale.

seguici sui social

Facebook Twitter Yotube Instagram Google Pinterest Flickr